LE CASTAGNE

Le castagne sono un frutto conosciuto e consumato fin dall’antichità: i Greci le chiamavano “ghiande di Giove” e i Romani le diffusero nel Nord Europa. Ritrovamenti di reperti fossili attestano che è una pianta antica, nata circa 10 milioni di anni fa. Per secoli sono state il “pane dei poveri”. Le castagne sono un frutto molto prezioso, sia per la bellezza degli alberi, che appartengono alla famiglia delle fagacea e sono molto diffusi nell’Europa meridionale e in particolare in Italia, sia per le loro proprietà e qualità.

La raccolta delle castagne avviene in tempi diversi a seconda delle aree geografiche.

Il territorio dell’appennino bolognese e modenese è ricco di castagneti, che da settembre fino a novembre riempiono il territorio di ricci di castagne. Incamminarvi nei territori di Tolè, Santa Lucia, Rocca di Roffeno, Castel d’Aiano, Sasso Molare e Gaggio Montano, potrete raccogliere numerose castagne.

Le castagne non solo vengono cotte e mangiate bollenti, ma anche essiccate. Dalle castagne essiccate si ricavava una farina utilizzata in preparazioni diverse, come torte, frittelle, polenta.

Ma viene utilizzata anche in antipasti, primi, secondi, dolci e marmellate.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.